Letters to Juliet: alla ricerca dell’anima gemella

Posted on 9 settembre 2010 di

1


Siamo tutti ossessionati dall’idea dell’anima gemella.
Ma cosa sareste disposti a fare per trovare la vostra?
Attraversereste l’atlantico in aereo? Battereste a tappeto tutta la toscana?
Aspettereste 50 anni?

Letters to Juliet, film uscito nelle sale il 25 agosto e tratto dall’omonimo libro di Lise e Ceil Friedman, parla proprio di questo. La protagonista Sophie, interpretata dalla bella Amanda Seyfried, è una giornalista del New yorker, o meglio, una verificatrice di fatti a cui non è ancora stata data la possibilità di dimostrare la sua abilità come scrittrice.
Decide con il futuro marito di fare una pre-luna di miele, poiché gli impegni di lavoro di lui sono troppo pressanti (sta per aprire un ristorante italiano) per farla dopo il matrimonio.
Così partono per Verona, la città dell’amore (dicono), dove, sotto al balcone di Giulietta, Sophie trova una lettera scritta 50 anni prima e supportata dalle “Segretarie di Giulietta” (n.d.r. quattro signore che rispondono alle lettere delle turiste lasciate a Giulietta) decide di rispondere.
Ovviamente questo darà vita a tutti gli intrecci della trama che, come certamente vi aspettate, finirà con un bel lieto fine.

La regia del film è stata affidata a Gary Winick. Oltre Amanda Seyfried, nel cast troviamo Vanessa Redgrave che interpreta l’autrice della lettera e Christopher Egan (in Eragon faceva il cugino del protagonista) nella parte di un bell’inglese, suo nipote.
Inoltre sono affiancati da un simpatico cast italiano con Milena Vukotic (mitica moglie di Fantozzi e Nonna Enrica) e Marina Massironi (attrice comica famosa anche per essere stata la spalla di Aldo, Giovanni e Giacomo)!

La storia non è niente di speciale, salvo qualche imprevisto e qualche scena romantica.
Bisogna però riconoscere che gli ambienti sono qualcosa di straordinario, i protagonisti si spostano da Verona in Toscana, regalandoci delle immagini degne di uno spot turistico!
Come se non bastasse anche la colonna sonora è un tributo al nostro paese: da Caterina Caselli a Malika Ayane, da Fred Buscaglione a Max Pezzali.

Un film adatto ai romantici, a chi crede nell’amore, a chi non ha smesso di sognare.
Nella cornice di Verona e delle colline toscane si fa un piccolo tributo all’amore eterno e perfetto, che neanche gli anni posso scalfire.
Da andare a vedere con la propria anima gemella per ridere insieme delle scene comiche e stringersi in quelle romantiche.
E nel caso l’anima gemella non si fosse ancora trovata, andateci a maggior ragione, rinforzerà la speranza che presto o tardi la incontrerete.

Annunci
Posted in: Cinema e Tv